Dicono di noi

domenica 07/12/2008 15:09
CARITAS E TERRADICONFINE: INSIEME PER I BAMBINI ROM

di Redazione

[Da New Bigol]

PONTICELLI – L’associazione Terra di Confine in collaborazione con la Caritas locale ha avviato un progetto per i bambini di etnia rom che vivevano nei campi nomadi del quartiere Ponticelli. Un quartiere assurto alle cronache nazionali nel maggio scorso, divenendo tristemente noto per la rabbia e la devastazione improvvisa, accesa contro questa popolazione, spesso vittima di pregiudizi e discriminazioni.Nell’ambito del progetto, sono previsti diversi momenti ricreativi: i giovani dell’associazione hanno organizzato giochi e altre attività ludiche per permettere ai bambini di vivere delle giornate diverse. Massimo, uno dei giovani dell’associazione, spiega: «La gente del quartiere crede che ormai i rom siano scomparsi e che non sia più un problema loro. La Caritas è l’unica associazione che si impegna per queste persone, per il resto della popolazione i rom sono un problema del passato».Successivamente alla devastazione, i nomadi si sono trasferiti in altre zone di Napoli: «ora sono stanziati in due campi a Barra ed in uno a Capodimonte», afferma Giovanna Sito vicepresidente dell’associazione giovanile, «molto spesso questi bambini non hanno alcuna possibilità di andare a scuola». Da qui nasce un’iniziativa che ha un unico scopo: dare un segno concreto del fatto che un futuro di integrazione è possibile.

°°°°°

lunedì 15/09/2008 19:30
L’ASSOCIAZIONE TERRADICONFINE PER I GIOVANI DI PONTICELLI

di Nicoletta De Vita

[Da New Bigol]

PONTICELLI- L’associazione Terradiconfine è una delle poche associazioni giovanili del territorio della periferia est, inaugurata nel marzo del 2008, con l’apertura di un blog con cui diffondere notizie ed eventi che si organizzano rappresenta un terzo interlocutore, dopo le associazioni parrocchiali e i partiti politici, nella vita sociale dei giovani di Ponticelli. Lo scopo ed obbiettivo dei soci dell’associazione è di migliorare e cambiare in meglio naturalmente, la vita quotidiana dei giovani che troppo spesso vengono esclusi dalla società. L’associazione di carattere socio- culturale denuncia ogni giorno i problemi dell’area periferica partecipando attivamente alle manifestazioni come nel Social Fest, nei mesi di maggio e giugno di quest’anno, credendo in un coinvolgimento assiduo dei cittadini del quartiere nelle domeniche in piazza proponendo animazione per bambini, sondaggio informativo sui problemi di Ponticelli ed un concorso di poesie per ragazzi sul tema del confine. Per confine non si intende un territorio come la periferia escluso dalla società ma una terra di confine tra la vita culturale del centro e dell’hinterland partenopeo, con una propria identità precisa e delineata. Inoltre nel prossimo anno Terradiconfine si prefigge di estendere la propria attività anche in altri quartieri e di organizzare altre numerose manifestazioni coinvolgendo i cittadini di Ponticelli.

°°°°°

[ Da http://www.wikinapoli.tk ]

Ecco a voi la Social Fest…… a Ponticelli

Bellissima iniziativa avviata dalla Casa del Popolo di Ponticelli che patita l’8 di maggio, durerà per più di un mese e vedrà coinvolte associazioni, scuole e parrocchie in attività culturali e sociali, con lo scopo di promuovere la legalità su un territorio da troppo tempo sulla bocca di tutti, anche negli USA. Il 25 si è svolta in piazza S. Domenico a Ponticelli una delle quattro “domeniche in pizza” previste dal calendario degli eventi. Diverse le associazioni presenti, ad esempio Terra di confine e Arrangià Arci. Lo scopo della domenica in piazza era di poter parlare dei dicversi problemi che affliggono il nostro territorio , pianificando così delle possibilità di miglioramento. Spazzatura, rom, camorra alcuni dei temi trattati dai giovani ragazzi all’ incirca ventenni che si sono presentati alla manifestazione, proponendo anche delgi spettacoli di danza e musica anche con un gruppo di ragazzine rom oltre a dei ragazzi che hanno effettuato delle coreografie di break-dance. Giulia e Anna rappresentati dell’ associazione “Terra di confine” sono un esempio di quello sviluppo sociale che si vuole divulgare alle giovani generazioni d’ oggi. Entrambe diciottenni già hanno ben chiaro, come i loro amici d’ associazione, il percorso che dovrebbero perseguire i ragazzi di oggi per migliorare la vita della società di questa terra che è ormai al tracollo di energie come la volontà e la decisione, le uniche energie che servono per andare avanti migliorando con criterio. Le nuove generazione hanno bisogno di collaborazione e di aiuto reciproco: qui a Ponticelli forse stiamo sulla buona strada.

Annunci

4 responses

17 06 2008
stefano d'ambrosio

Carissimi, per la precisione storica (perché spero come voi che questa esperienza rimanga una tappa fondamentale per la rinascita di Ponticelli) l’iniziativa del social fest non è partita dalla casa del popolo ma dall’associazione arcimovie che ad aprile ha inviato una lettera a tutte le realtà associative del quartiere per creare una rete attiva e una grande manifestazione di vitalità del territorio. Per la verità la casa del popolo non mi risulta neppure che abbia partecipato attivamente all’iniziativa.

saluti

17 07 2008
Massimo

Magari la casa del popolo no come associazione però ARRANGIA’ che ha sede nella casa del popolo “struttura che accoglie più associazioni” ha partecipato…
La casa del popolo “STRUTTURA” ha messo a disposizione per il social Fest sedie gazebi e treppiedi ma non è una cosa che mi risulta ne sono proprio sicuro perchè le ho trasportate fisicamente io mettendole a disposizione di tutte le associazioni che c’erano a piazzetta egizio san Domenico siamo stati sotto il sole per mettere a disposizione il nostro stend ad un’altra associazione…
e poi chi ha organizzato ha organizzato. Ma qualcuno ha l’interesse della paternità del social fest oppure abbiamo tutti l’interesse che si vada avanti per questa strada??
salutando amareggiato
presidente arrangiarci
Massimo De Luca

12 09 2008
stefano d'ambrosio

Caro Massimo,
mi permetto di replicare alle tue osservazioni seppure con un certo ritardo. Con il mio commento volevo soltanto fare una precisazione. Il fatto stesso che nel post iniziale fosse annunciato (sebbene in modo errato) chi fosse il promotore dell’iniziativa, e che tu abbia avvertito il bisogno di precisare il contributo dell’associazione che rappresenti sta esattamente a significare che si tratta di una cosa che ha la sua – più o meno grande – rilevanza. Anche l’arcimovie ha tra le sue sedi la “struttura” casa del popolo, quindi il problema non è questo. Il problema in questo caso è l’esistenza (che personalmente ritengo dannosa per il mondo dell’associazionismo) di associazioni di diretta emanazione di partiti o di singoli politici come di fatto è la Casa del Popolo (non sono abbastanza informato su Arrangiarci, ma ti garantisco che non fa fede in questi casi quello che è scritto nello statuto…). Il Socialfest è nato come appuntamento apartitico, indipendente e totalmente autogestito, e io – insieme, spero, ad altri – cercherò di difenderne questa caratteristica perché la considero vitale. Quindi, pur dispiacendomi se le mie parole hanno potuto amareggiarti, ribadisco – come anche tu potrai certamente confermare – che l’iniziativa ha preso le mosse da una lettera-appello di arcimovie e che successivamente è stato costituito un gruppo promotore di enti tra i quali non è presente l’associazione Casa del Popolo. Dopodiché, nella chiarezza, i contributi di tutti sono più che benaccetti, soprattutto quando non esibiti o rivendicati, su questo siamo perfettamente d’accordo.

13 02 2009
Enrico - WikiNapoli

Mitici…… Tanta voglia di confermare la potenza si espressione ed energia positiva di noi giovani napoletani. Spero in un futuro di collaborazioni serie tra tutti noi del quartiere Ponticelli. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: