Live @ Ponticelli: “Ponticicli”

22 12 2008

diarimotociclettatdc1

Ultimo appuntamento prenatalizio con il cineforum “Ponticicli” organizzato da TerradiConfine, Mediateca il Monello e Arci Movie con la proiezione del film “I diari della motocicletta”.

L’appuntamento è per lunedì 22 Dicembre 2008 alle ore 20.30 presso Villa Morabito (via A.C. De Meis, di fronte Stazione Circum De Meis). INGRESSO GRATUITO fino ad esaurimento posti.

A seguire, dibattito sul film e brindisi di fine anno sociale, con spumante e pandoro!!!

Lo staff di TerradiConfine

Annunci




Social Fest

24 05 2008

L’associazione TerradiConfine è lieta di annunciare la propria partecipazione al Social Fest che si terrà a Ponticelli tra l’8 maggio e il 20 giugno. La nostra associazione parteciparà alle domeniche in piazza.

Domenica 25 maggio saremo in piazza Sandomenico, Ponticelli. Vi aspettiamo numerosi!





Biutiful Cauntri

13 05 2008

Campania e spazzatura. Tutti lo sanno, nessuno va a fondo della questione. Finchè tre registi coraggiosi – Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio e Peppe Ruggiero- girano un documentario e lo portano nelle sale cinematografiche. Venti sale in tutta l’Italia. Che lo tengono in programmazione per una settimana, e via.

Perché Biùtiful Cauntri è un documentario che in pochi vanno a vedere. Soprattutto giovani, racconta il ragazzo che controlla i biglietti all’unico cinema napoletano che trasmette il film.

Un film che in pochi vanno a vedere, perché è un pugno nello stomaco. Costringe lo spettatore a prendere consapevolezza dell’esistenza di discariche abusive, di cave riempite di materiali tossici, di telefonate tra industriali e politici del nord e uomini della malavita nostrana, di un disastro ambientale che coinvolge ogni aspetto del nostro quotidiano.

Un pugno nello stomaco, perché rende lo spettatore complice inerme di crimini taciuti troppo a lungo.

Un educatore ambientale arrabbiato e ostinato fa da voce narrante. Porta le telecamere dove sono gli scarichi abusivi di rifiuti tossici. Parla alle autorità in cerca di risposte. Va nelle campagne ed osserva. Si indigna come si indigna lo spettatore seduto in sala, alla vista di pecore malate a causa della diossina, di paesaggi deturpati da cumuli di rifiuti ingombranti, di cave riempite di amianto e materiale tossico.

Biùtiful Cauntri mostra ciò che tutti intuiamo e che pochi hanno il coraggio di dire a voce alta.

Con trasparenza, laddove politici e mass media strumentalizzano il problema ambientale per spostare l’opinione pubblica da questa o da quella parte.

Con la lucidità dei dati numerici raccolti sul territorio, con la drammaticità di chi vede sottrarsi la propria attività lavorativa da parte di un potere più forte di quello statale.

«Noi uomini siamo come quelle pecore mandate a morire», dice un allevatore proprietario di un gregge avvelenato dalla diossina. Impotenti di fronte ad un problema di cui non si attribuiscono a nessuno responsabilità precise.

Biùtiful Cauntri fa questo: assegna delle responsabilità, pone delle domande, pretende delle risposte. Soprattutto, supera le barriere della convenienza politica, della strumentalizzazione dei problemi a fini propagandistici. Svela la realtà dei fatti, le collusioni tra politica e camorra, i rischi concreti che corriamo senza fare nulla più che vivere nella nostra terra, e della nostra terra.

Biùtiful Cauntri è un documentario di denuncia non edulcorato dalle buone maniere, un’inchiesta incalzante che continua anche oltre lo schermo. Il sito ufficiale del film è in continuo aggiornamento con notizie riguardanti l’ecomafia, e comprende una sezione in cui è possibile inserire commenti relativi alla pellicola.

Un’inchiesta appassionante da seguire con attenzione. Dentro la sala cinematografica, ma soprattutto fuori.

giulia

Il sito del film è www.biutifulcauntri.it

http://www.arcimovie.it

Martedì 13 maggio 2008 ore 21 CINEMA PIERROT Proiezione del film “Biutiful cauntri” Biglietto 2 €





Live @ Ponticelli

11 05 2008

Vedere un cinema riempirsi nel pomeriggio caldo della periferia napoletana? Con la rassegna “Ottobre piovono i libri: Primo Levi a Ponticelli”, si può.

E non è che in programma c’era il solito film per teenagers degli ultimi tempi, ma un film sul tema delicato della deportazione dei prigionieri nei campi di concentramento nella Germania nazista.

Questo è successo giovedì 8 Maggio al cinema Pierrot di Ponticelli ed il film in questione è “La tregua” tratto dall’omonimo romanzo di Primo Levi, girato dal Maestro del cinema italiano Francesco Rosi, un arzillo ottantaseienne napoletano, che ha incontrato i giovani universitari (e non solo…) alla presenza dei professori Pasquale Iaccio, professore di Storia del cinema dell’ Università di Napoli Federico II, Valerio Caprara, professore di Storia e critica del cinema dell’ Istituto Universitario Orientale, Michele Fatica, professore di Storia moderna e contemporanea dell’ Istituto Universitario Orientale.

Molte le generazioni a confronto nell’incontro con il regista seguito alla proiezione del film nato da domande dirette della gente, anche semplici curiosità, rivolte al regista.

Se non è sete di conoscenza questa…

E dunque brava l’associazione “Arci Movie” che opera sul territorio da anni e lo dimostra riempiendo cinema ed arene,  brava la Biblioteca Universitaria di Napoli che ha dato vita a questa interessante manifestazione in un quartiere difficile, bravo Rosi che ha saputo portare in alto il nostro cinema italiano (non dimentichiamo che gli è stato assegnato l’Orso d’Oro alla carriera al Festival di Berlino) e brava soprattutto la gente di Ponticelli che risponde sempre positivamente in queste occasioni.

R. Z.

PS. Domenica 18 Maggio i nostri sondaggi verranno chiusi per essere analizzati in vista del Social Fest di Ponticelli. Vi preghiamo quindi di continuare a votare!!!